i lunedì della fotografia

Lunedì 8 giugno 2020 h18:00
Lunedì della Fotografia
con Donata Pizzi
Incontri a cura di Antonio Biasiucci ed Yvonne De Rosa, in diretta su:
– Zoom – questo il link per la registrazione > https://us02web.zoom.us/j/87110871223
– sulla Pagina Facebook di Magazzini Fotografici.

Sesto appuntamento con i nostri Lunedì della Fotografia! Ospite di questo nuovo incontro Donata Pizzi , con un intervento dal titolo: “L’altro sguardo (?): storia di una collezione”.

SONY DSCDonata Pizzi, artista indipendente, utilizza la fotografia come principale strumento di espressione. Ha lavorato per l’editoria e l’industria prima di dedicarsi alla ricerca personale, caratterizzata da un approccio critico ai metodi classici della fotografia, utilizzato per i soggetti più diversi: dall’architettura all’archeologia ai temi sociali.
Il suo interesse per la fotografia si concentra nella possibilità di illustrare in una immagine “astratta” il contenuto di una serie di storie. In ZERO INTOLERANCE (2011, Fondazione La Triennale di Milano) ha raccontato in immagini dei luoghi esatti la tragedia dei martiri del nuovo millennio, dalle Torri Gemelle ad Anna Politkovskaya, a Theo Van Gogh a Hrant Dink, passando per altre storie meno conosciute.
In CITTA METAFISICHE (2005, Skira) una documentazione austera della architettura coloniale italiana, si immagina la vita di chi -queste architetture umili e remote- ha abitato per un breve tragico momento.
In ROMA IN AFRICA (2007, Donzelli) l’archeologia grandiosa e affascinante delle semisconosciute citta imperiali, viene attenuata nelle immagini per poter meglio riflettere su rovine, macerie e la percezione del passato, in contesti desueti.
In ogni caso per Donata Pizzi la fotografia e il risultato finale di un lungo lavoro di riflessione, studio, ricerca dell’essenza di un concetto, e il tentativo di raggiungerlo con una immagine.
Nella stessa ottica IL FINE DEL MONDO (2011, esposto a Venezia alla 54 Biennale) utilizza il riferimento a “L’origine du monde”’ di Courbet, per segnalare con un salto logico il ribaltamento di quel significato, pur mantenendosi formalmente nel canone classico del nudo.

Un po’ di storia dei Lunedì della Fotografia:
Era il 1998 quando Vera Maone con la collaborazione di Cecilia Battimelli e Lucia Patalano dava il via ad una serie di appuntamenti che portavano a Napoli, allo studio Parisio, un dibattito sull’arte della fotografia che, coinvolgendo autori di fama internazionale del calibro di Letizia Battaglia, Gabriele Basilico, Mimmo Iodice, Ferdinando Scianna e tanti altri , ha fatto da apripista a tante realtà attive a Napoli nel mondo della fotografia ed ha inaugurato un dialogo importante sull’argomento nel Sud Italia.
Magazzini Fotografici ha avuto il piacere e l’onore di “ereditare” le registrazioni in VHS dell’epoca ed ha completato un lavoro di digitalizzazione che la stessa Vera Maone aveva cominciato e che oggi ci permette di conservare e di tramandare una parte fondamentale della storia della fotografia italiana.
Impossibilitati a realizzare i “Lunedì della fotografia” programmati nella nostra sede, a causa delle attuali esigenze restrittive, abbiamo deciso di presentare gli incontri con gli autori online.