immagine per sito MAG

Evento fruibile gratuitamente da parte dei soci di Magazzini Fotografici.

Tre incontri online sul tema del diritto d’autore.
20Novembre -27Novembre -4Dicembre
Prenotazione obbligatoria ai seguenti contatti – vi preghiamo di indicare nella mail se si è studenti (inserendo il numero di matricola) o se si è soci 2020 di Magazzini Fotografici:
📞+39 391 705 8989
✉seminarimagazzinifotografici@gmail.com
Interverranno:
Antonio Bellastella, Daniela Savy, Mirco Modolo.

TEMA:
FOTOGRAFIA E PATRIMONIO CULTURALE: TRA DIRITTO D’AUTORE E LIBERO RIUSO

“Cosa succede quando fotografo un bene culturale? E se decidessi di pubblicare lo scatto?”
Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di dare una risposta durante il ciclo di seminari che si terranno online a partire dal 20 novembre 2020. A sciogliere tutti i nodi legati alla riproduzione e, soprattutto, alla pubblicazione di fotografie aventi come soggetto un bene culturale ci sarà l’avvocato Antonio Bellastella, affiancato dalla professoressa Daniela Savy e dal funzionario archivista Mirco Modolo.

 
PRIMO INCONTRO:
venerdì 20 novembre alle ore 18.30
Durante il primo incontro si tratterà, in particolare, del tema diritto d’autore nel panorama dei beni culturali e la sua evoluzione legislativa italiana.
L’indagine continuerà sui possibili limiti posti alla pubblicazione di fotografie il cui soggetto sia il patrimonio culturale, sia quello custodito all’interno di istituzioni museali sia quello posto in spazi pubblici come una piazza o una strada, affrontando anche il tema della libertà di panorama, e sul modo in cui tali vincoli possano differenziarsi a seconda dell’uso.
 
SECONDO INCONTRO:
venerdì 27 novembre alle ore 18.30
Nel corso del secondo appuntamento, si analizzerà la distanza tra l’ordinamento italiano e quello internazionale, in particolare di quegli stati i cui istituti culturali hanno ormai aperto alla promozione del pubblico dominio e al libero riuso delle riproduzioni dei beni, e se tali pratiche, radicate oramai nella totale propagazione del digitale e dei social media, possano essere diffuse nel nostro Paese, guardando attentamente ai possibili adattamenti nella disciplina del diritto d’autore, soprattutto alla luce dell’ormai prossima applicazione della direttiva 2019/790/UE.
TERZO INCONTRO:
venerdì 04 dicembre alle ore 18.30
Il terzo ed ultimo incontro sarà, invece, incentrato su un argomento, oggi più che mai, vicino a noi: il caso di mostre che non coinvolgono direttamente l’artista, attraverso l’uso di stampe (come le mostre del famoso street artist inglese Banksy) o di riproduzioni digitali e multimediali, analizzando così quali sono le pratiche organizzative che le istituzioni italiane hanno dovuto attuare, per essere in linea con il dettame normativo nazionale attuale.
I relatori:
Antonio Bellastella, avvocato napoletano, è dedito allo studio della tutela delle opere dell’ingegno artistico, del diritto di immagine, del diritto d’autore.
Già organizzatore generale di eventi di cultura e critico teatrale (per il quotidiano “Liberazione”), grazie agli studi giuridici – e a una tesi di laurea su “La specialità dei rapporti di lavoro degli artisti nello Spettacolo dal vivo” – ha allargato il suo campo d’indagine sia alle dinamiche economiche e legislative di specifici settori delle produzioni culturali, sia ai sistemi di tutela dei processi artistici, intesi soprattutto come beni immateriali, primari e di rilevanza pubblica.
Cultore della materia in Diritto Processuale, oggi si occupa di controversie in materie di diritto civile, d’autore, di immagine e delle proprietà intellettuali per soggetti pubblici e privati, con particolare riguardo ai casi connessi alla dimensione artistica della poesia, della prosa, della fotografia, della regia, della recitazione, della musica e della pubblicità.
Fino al 2005 ha curato produzioni teatrali andate in scena al Teatro Mercadante e al Teatro Nuovo di Napoli, al Teatro India di Roma, allo Stary Teatr di Cracovia, al Festival Internazionale polacco di Lublino, al centro Studi di Bobigny (Parigi).
Daniela Savy è docente e ricercatrice universitaria di Diritto dell’Unione europea e Diritto europeo dei beni culturali, presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. È responsabile scientifico di diversi progetti di ricerca Dipartimentale e di Convenzioni conto terzi e protocolli d’intesa per l’Università degli Studi di Napoli Federico II, il MiBACT e il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN).
Collabora con lo stesso museo nell’ambito del progetto OBVIA (Out Of Boundaries Viral Art Dissemination), progetto di comunicazione e promozione del MANN, finalizzato all’audience development, di cui è ideatrice e coordinatrice, e dell’iniziativa di rete ExtraMann.
Mirco Modolo è archeologo, archivista e studioso del rapporto tra riproduzione digitale, patrimonio culturale e società contemporanea.
Nell’ambito della ricerca archeologica, ha collaborato nel 2015 con l’Ufficio SITAR della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma nell’ambito del progetto di inventariazione e digitalizzazione del fondo “Guglielmo Gatti” di documentazione archeologica conservato presso l’Archivio centrale dello Stato. Dal 2017 è responsabile della didattica per il modulo “Patrimonio e turismo culturale” del Master di II livello in “Culture del Patrimonio” presso l’università degli studi Roma Tre. Dal 2018 è funzionario archivista presso l’Archivio centrale dello Stato (MiBACT) per il quale è responsabile degli archivi fotografici e del servizio di editoria e manifestazioni culturali.
Convinto assertore del ruolo della libera fotografia nella circolazione dei saperi e nella valorizzazione del patrimonio culturale, è stato il coordinatore nazionale del movimento “Fotografie libere per i Beni Culturali” che, tra il 2014 e il 2017, ha promosso la liberalizzazione delle riproduzioni digitali con mezzo proprio nelle biblioteche e negli archivi pubblici italiani per finalità di ricerca, divenuta realtà il 1° settembre 2017 a seguito dell’entrata in vigore della L. 124 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza). È autore di contributi sulle licenze di riutilizzo dell’immagine del bene culturale.
Gli incontri sul diritto d’autore si svolgeranno online sulla piattaforma Zoom e sono gratuiti per i soci 2020 di Magazzini Fotografici e per gli studenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.
Sarà cura dell’APS Magazzini Fotografici inviare il link di accesso Zoom.
Per i non tesserati è possibile partecipare all’evento sottoscrivendo la tessera associativa. A questo link sono riportate tutte le indicazioni:
http://www.magazzinifotografici.it/campagnatesseramenti2020/
La prenotazione è obbligatoria ai seguenti contatti:
+39 391 705 8989
seminarimagazzinifotografici@gmail.com
Magazzini Fotografici – Via San Giovanni in porta, 32 – 80139 Napoli