8605-30-9-14a-dario-fo-and-franca-rama_

“Sylvia Plachy in conversation”_28 Ottobre _ore 18 Visita guidata con l’ artista.
http://www.internazionale.it/foto/2016/10/26/sylvia-plachy-napoli-foto

Sylvia Plachy è nata a Budapest nel 1943. Da giovane fuggì dall’Ungheria con i suoi genitori dopo la rivoluzione del 1956. Si stabilì, quindi, negli Stati Uniti nel 1958. Dopo aver conseguito la laurea al Pratt Institute, ha iniziato a lavorare come fotografa. Tra il 1974 e il 2004 è stata fotografa per il Village Voice di New York City e più tardi anche per Metropolis e il New Yorker. Ha pubblicato sei libri di cui il primo –Unguided Tour (ed. Aperture book)- ha vinto il premio per il miglior Infinity Award nel 1990. Un’altra sua pubblicazione sulle memorie fotografiche dell’ Europa orientale, Self Portrait with Cows Going Home (ed. Aperture book), ha vinto il premio Golden Light 2004. Nel corso degli anni Sylvia Plachy ha insegnato in molti workshop in Europa, in Messico e negli Stati Uniti. Le sue fotografie fanno parte di collezioni private e in musei come il MOMA di New York. Tra gli altri premi ricordiamo il Guggenheim Fellowship, Lucie, e il Dr. Erich Salomon Preis.

 

2010-tilda-swinton 9112-18-2-35-pedro-almodovar  8509-23-5-tom-waits-in-soho_

“…Andy Warhol era nel mezzo di una intervista, era calmo come sempre ma le sue mani tradivano un po’ di tensione..Claude Lanzmann ed io stavamo avendo una intensa conversazione seduti ad un piccolo caffe’ ed io ho potuto scattare da vicino il suo momento di calma durante uno sfogo emotivo…
Giancarlo Giannini era a New York per pubblicizzare il suo film, Parlava con la direttrice Lina Wertmuller mentre si accendeva una sigaretta, non puoi pianificare una emozione o succede o non succede e non mi dispiace che le mie immagini siano sfocate , a volte la morbidezza del fuori fuoco riesce a portare oltre ..
Un giorno mi trovai fuori il Grattacielo di Trump nella Fifth Avenue e vidi una folla in attesa,Trump firmava autografi sui dollari , preferibilmente la moneta da cinque….”

La mostra Looking back while going forward , composta da 29 ritratti, è infatti un viaggio attraverso  i volti che l’autrice ha incontrato durante il suo cammino artistico e personale. Lo spettatore avrà quindi la possibilità di rivivere il fervore artistico dagli inizi degli anni ’70 ad oggi e dei personaggi che ne hanno fatto la storia.
I ritratti selezionati per la mostra, sono l’altro volto degli interpreti cinematografici e degli artisti che la fotografia di Sylvia Plachy custodisce e preserva nel tempo. 
DOVE: Magazzini Fotografici, Largo Proprio d’Avellino 4 Napoli
Quando: Da mercoledì 26 ottobre  a lunedì 21 novembre 2016
Info: 3386403215 oppure 3313548243info@magazzinifotografici.it
Visite guidate su appuntamento dal giovedì al sabato dalle 10 alle 18
Ufficio stampa

Comments are closed.