New York Subway Guide

9_9 è il titolo del progetto della fotografa Kristin Man: un corpus di doppi autoritratti sul tema dell’io come protagonista, realizzati durante un percorso di due anni in Italia.
Una galleria di doppi ritratti della fotografa in compagnia di personaggi celebri del mondo dell’arte, della cultura, della musica che vanno da Mimmo Paladino a Ferdinando Scianna, da Mimmo Jodice a Piero Gilardi, da Emilio Isgrò a Enzo Cucchi, da Gianni Berengo Gardin a Michelangelo Pistoletto, da Arturo Schwarz a Arnaldo Pomodoro, da Luigi Mainolfi a Mimmo Jodice.

Come spiega Fortunato D’Amico:
“Nel lavoro di Kristin Man la fotografia è l’atto finale di un impegno fatto di studio, preparazione, ricerca finalizzata a ricevere ed elaborare informazioni sulle persone, tutte un po’ speciali, con le quali è entrata in contatto […].
Kristin Man ha progettato un’escursione nel mondo dell’arte italiana con l’obiettivo di esplorare in modo originale il senso di appartenenza a questa comunità e attraverso di essa scoprire le origini delle proprie radici. I documenti di questa ricerca testimoniano la qualità del suo pensiero e manifestano i segni di una personalità abile nell’intrecciare a più livelli le competenze acquisite nelle esperienze di vita quotidiana.”

La presentazione del volume 9_9 avrà inizio alle ore 19.00
Presenzieranno il curatore Fortunato D’Amico (Fondazione Michelangelo Pistoletto), il musicista Marso Fasano, l’artista Lorenzo Migliaccio.

Magazzini Fotografici è un APS (ass. promozione sociale) con obbligo di tesseramento.
I tesserati 2017 entrano gratuitamente
Per tutti gli altri, solo in occasione dell’opening, l’artista Kristin Man si farà carico delle sottoscrizioni.
Per tutti gli altri giorni il costo della tessera è di €5 valida fino a dicembre 2017.

 

Magazzini Fotografici presenta Blade Diary, il progetto fotografico di Pietro Firrincieli.
Pietro è un fotografo italiano, classe 1985 e blader fin dall’età di 11 anni. Tra le sue esperienze un Master in fotogiornalismo all’Agenzia Contrasto di Milano e una lunga permanenza a CESURA LAB, collettivo di fotogiornalismo fondato da Alex Majoli.
I suoi progetti artistici sono stati pubblicati da diverse testate giornalistiche nazionali ed internazionali.
Per Pietro il blading è la filosofia di vita che meglio ha risposto alle sue personali esigenze. Per la sua passione rinuncia infatti ad una vita apparentemente “perfetta” fatta di un lavoro sicuro, una fissa dimora ed una relazione stabile.

Alla base di questa scelta c’è l’idea di un progetto importante, nato per documentare il mondo, all’epoca ancora inesplorato, dei bladers.
BLADE DIARY è il punto d’arrivo di questo progetto iniziato nel 2011, completamente auto prodotto.
Un progetto on the road fatto di fotografia, di car pooling e di coach surfing, ancora lontani dalla loro accezione di servizio digitale, e di viaggi a bordo di un furgone che toccano molte parti del mondo iniziando dall’Europa, passando per gli Stati Uniti e il Messico, tutto per mostrare gli aspetti più intimi e nascosti della cultura underground dei bladers.
BLADE DIARY è il primo libro esistente sulla cultura del blading e Magazzini Fotografici per la prima volta dedicherà oltre un mese ad un’esposizione che approfondisce questo tema.
cover
1-baLaura Pannack è una fotografa riconosciuta a livello internazionale la cui ricerca combina la passione per la psicologia alla fotografia, esplorando la complessa relazione tra il soggetto ed il fotografo.
I suoi lavori sono stati esposti alla National Portrait Gallery, alla House of Parliament, alla Somerset House e al Royal Festival Hall a Londra.         

Read more