Moira Ricci_incontro

Un’occasione per apprendere attraverso la visione del lavoro altrui.

Sabato 25 settembre alle 11:30, ospiteremo un talk presieduto da Moira Ricci, gratuito per i nostri soci, dal titolo “L’immagine d’archivio nella fotografia contemporanea”. Il talk si configura come una occasione di riflessione, ispirazione e accrescimento esperienziale per tutti i partecipanti, un momento di confronto per professionisti e amanti della fotografia.

Vi aspettiamo a Magazzini Fotografici in Via San Giovanni in porta – 32, con l’autrice del progetto 20.12.53 – 10.08.04, in mostra fino al 28 novembre.
20.12.53 – 10.08.04 è un lavoro realizzato interamente con immagini d’archivio, mediante cui l’autrice crea una collisione temporale tra presente e passato, collocandosi con delicati interventi digitali nelle vecchie fotografie di famiglia, sulle tracce della propria madre, le cui date di nascita e morte danno il titolo alla serie.
Nel corso dell’incontro l’autrice presenterà questo e gli altri lavori che hanno maggiormente definito la sua ricerca artistica, soffermandosi sul ruolo e sull’importanza che l’immagine d’archivio ha assunto nella creazione della sua personale narrativa. L’occasione per conoscere il processo creativo dietro l’elaborazione artistica delle immagini del passato e il momento giusto per approfondire, attraverso il racconto dell’autrice, i progetti che hanno definito il suo decennale percorso artistico.

Moira Ricci inaugura così la stagione di eventi e mostre 2021/2021 di Magazzini Fotografici, che quest’anno ha come comune denominatore e tema la ricerca attorno al concetto di intimità. Sarà così tracciato, nel corso dell’anno, un itinerario tra lavori fotografici che si propongono di descrivere e raccontare, attraverso chiavi di lettura molte diverse tra loro, i legami affettivi più autentici, profondi ed incondizionati.

Read more

corso base di fotografia Magazzini Fotografici

È sempre il momento giusto per imparare a fotografare! Il 9 ottobre 2021 riparte il corso base di fotografia di Magazzini Fotografici, un percorso in 8 lezioni, che si svolgeranno nella nostra sede del centro storico di Napoli, per apprendere le principali tecniche di scatto necessarie a fotografare nel modo corretto!

Domenica 26 settembre alle 11:30 presenteremo il corso in aula e, davanti ad un buon caffè, il docente risponderà a tutti i dubbi e alle curiosità in merito al programma.

Dal 9 al 30 ottobre 2021

16 ore di lezione di teoria e pratica

Lezioni teoriche in aule e lezioni pratiche all’aperto

Classe a numero chiuso

In PROMO fino al 3 ottobre 2021

Un percorso pensato per chi vuole avvicinarsi al mondo della fotografia con un approccio tecnico, apprendendo fin da subito il corretto uso della macchina fotografica.

Adatto sia ai principianti sia a chi vuole strutturare le proprie basi teoriche e tecniche, il corso si compone di 8 lezioni in cui, partendo dal corpo macchina reflex, si approfondiranno tutti gli argomenti di principale importanza, come l’uso del diaframma, dei tempi e degli ISO, le tecniche di composizione e di inquadratura, con cenni di Street Photography e l’applicazione pratica di quanto appreso in aula.

Le 8 lezioni, che si svolgeranno a partire dal 9 ottobre e saranno così suddivise:

4 lezioni teoriche in aula;

4 lezioni pratiche all’aperto;

+ 4 proiezioni incluse della serie “Le fotografe” di Francesco Raganato

  • 1) Guia Besana – Una questione personale

Ilaria Magliocchetti Lombi – Un ritratto in due

  • 2) Sara Lorusso – Sul Mio Corpo

Carolina Amoretti – Fantagirl

  • 3) Maria Clara Macrì – Una Stanza Tutta Per Sé

Roselena Ramistella – L’isola Delle Femmine

  • 4) Zoe Natale Mannella – Intimità

Simona Ghizzoni – Tutto Parla Di Me

 


 

ECCO IL PROGRAMMA COMPLETO CON GLI ARGOMENTI TRATTATI NELLE 4 LEZIONI TEORICHE:

▪ Tecnica E Tecnologia | Corpo macchina reflex.

▪ Diaframma/Tempi/ISO

▪ Lettura dell’esposimetro/Gli Stop

▪ Modalità di esposizione

▪ Il concetto di STOP

▪ Il triangolo dell’esposizione

▪ Diaframma e lunghezza focale

▪ Effetto silhouette/Sottoesposizione

▪ Inquadrature, tagli , e POV

▪ La regola dei terzi

▪ La sezione aurea

▪ La Street Photography

▪ La post produzione – Lavorare il file raw, convertirlo in Jpeg, lavorare il file

Jpeg.

Le lezioni teoriche si svolgeranno il sabato mattina (9, 16, 23, 30 ottobre 2021), dalle 10:00 alle 12:00. La domenica mattina (10, 17, 24, 31 ottobre 2021) sarà invece dedicata alla parte PRATICA con orario, orientativo e uguale per tutti, che va dalle 9:30 alle 12:30.

Il corso ha lo scopo di offrire una preparazione completa all’uso dell’attrezzatura fotografica per il corretto sviluppo delle competenze tecniche, artistiche e professionali.

 


 

CONOSCIAMO IL DOCENTE

WhatsApp Image 2020-05-20 at 14.58.44Claudio Menna: Nato a Napoli nel 1985, Claudio Menna è un fotografo documentarista i cui lavori sono focalizzati tutti sul tema delle minoranze e dei diritti negati. Ha collaborato con Amnesty International sulla tematica sgomberi forzati e campi Rom, e con agenzie di stampa

nazionali ed internazionali. Ha lavorato oltre un anno nel carcere femminile di Pozzuoli per un reportage sulla condizione della donna in regime di detenzione. È volontario nell’istituto Paolo Colosimo di Napoli in cui dal 2015 sta realizzando un reportage sulla disabilità visiva seguendo e documentando la quotidianità di un gruppo di teenager ciechi.

Insegna fotografia a minori a rischio collaborando con diverse associazioni ed onlus che lavorano nei quartieri a rischio e nelle periferie urbane del capoluogo campano. I suoi lavori sono pubblicati su quotidiani e magazine nazionali ed internazionali.
ECCO I SUOI CONTATTI:

mobile +39 331 11 86 014

mail | claudiomenna85@gmail.com

web | https://claudiomenna.wixsite.com/photo

 


 

COSA PORTARE:

▪ Macchina Fotografica con batteria carica

▪ PC, meglio se con Lightroom o camera RAW già installati

▪ Pendrive

▪ Un quaderno per gli appunti e una penna

 


 

PREZZO:

PROMO – valida per le iscrizioni effettuate entro il 3 ottobre 2021

▪ 300€ per i soci 2021 di Magazzini Fotografici
▪ 330€ per chi non è ancora socio di Magazzini Fotografici

DOPO il 9 ottobre 2021

▪ 380€ per i soci 2021 di Magazzini Fotografici
▪ 410€ per chi non è ancora socio di Magazzini Fotografici

 


 

COME PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE:

1) Inviare una mail a magazzinifotografici@gmail.com con oggetto

ISCRIZIONE CORSO BASE e indicando

NOME+COGNOME+MAIL+TELEFONO dell’interessato.
2) Procedere al pagamento di un anticipo di 150€ tramite:

Bonifico bancario

Dati di pagamento:

▪ IBAN: IT 57 V 01030 03402 000063373912

CAUSALE: Corso Base di Fotografia + Nome e Cognome

Magazzini della foto

Associazione di promozione sociale

Via San Giovanni in Porta, 32 – 80138, Napoli

C.F./P.Iva 95227840634

oppure

▪ Paypal (+ 12 Euro di commissione)

Se pagate tramite bonifico bancario inviare a magazzinifotografici@gmail.it il numero della transazione.
In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti, verrà restituita l’intera somma versata. Non verrà restituita alcuna cifra, in nessun caso, per mancata partecipazione al corso. La caparra andrà a coprire i costi di organizzazione.
3) Procedere con il saldo dell’importo il primo giorno di corso.
4) Non vi resta che studiare!
POSTI LIMITATI

 


 

Per maggiori informazioni e iscrizioni:

magazzinifotografici@gmail.com

328 76 66 584

 

 

 

 

Loc_Mirabella_Composizioeluce

Ricominciamo a pieno ritmo i nostri appuntamenti formativi online con una nuova edizione del webinar a tema STREET PHOTOGRAPHY di Stefano Mirabella.  Questa volta parleremo di COMPOSIZIONE e LUCE in percorso in 4 lezioni pratiche e teoriche – previste per il 23 settembre, 7 e 21 ottobre e 4 novembre 2021 – dedicato alla lettura critica e approfondita delle più significative immagini fotografiche realizzate dai grandi maestri della street photography e da autori contemporanei meno noti.
Obbiettivo del webinar è l’apprendimento e l’analisi dei linguaggi utilizzati nella progettazione dell’immagine fotografica, cercando di acquisire le competenze utili a leggere e a realizzare una composizione analitica e ragionata.

🗓️ 23 settembre – 7 e 21 ottobre e 4 novembre | h19:00

► 8 ore di lezione

► Registrazione delle lezioni teoriche disponibile per due settimane

► Esercizi pratici e lezioni teoriche

► Classe a numero chiuso

► In PROMO fino al 18 settembre 2021

Quattro appuntamenti con nozioni teoriche e assegnati pratici, in cui studieremo gli autori che hanno gestito la gestione dello spazio e della luce in maniera esemplare e in cui ci dedicheremo alla pratica, sviluppando degli assegnati sul tema.

PROGRAMMA DEL WEBINAR

1° Lezione – il  frame e lo spazio
Nozioni teoriche per comprendere la gestione dello spazio e della composizione nella fotografia.
Analisi del lavoro di:

  • Andre Kertesz
  • Nikos Economopoulos
  • Swapnil Jede
  • e del docente Stefano Mirabella

Assegnazione esercizio pratico.

2° Lezione – Revisione assegnati: Lettura di una selezione di 2 o 3 immagini per partecipante.

3° Lezione – la luce
Analisi e lettura del lavoro degli autori che hanno gestito in modo sapiente l’uso della luce

  • Fan Ho
  • Trent Parke
  • Sam Ferris
  • e del docente Stefano Mirabella

Assegnazione esercizio pratico

4° Lezione – Revisione: Lettura di una selezione di 2 o 3 immagini per partecipante.

CONOSCIAMO IL DOCENTE:

Stefano Mirabella è nato e vive a Roma dal 1973, nel 2003 muove i primi passi nel mondo della fotografia frequentando alcuni corsi nelle migliori scuole di Roma. Subito dopo inizia un percorso fotografico personale, che lo vede impegnato nel reportage sociale, numerosi i viaggi fotografici all’estero: Thailandia, Cambogia, Laos, Birmania, India, Siria e territori occupati palestinesi. Queste esperienze danno vita ad alcune mostre personali e pubblicazioni varie. La passione per la fotografia lo porta a intraprendere la strada dell’insegnamento, tiene costantemente corsi di fotografia avanzati e di base, individualmente o per conto di associazioni e scuole.

Dal 2012 pratica la Street Photography. Entra subito a far parte del collettivo italiano Spontanea.   Vive la fotografia di strada come un’opportunità per stare tra la gente e riscoprire la sua città.   Predilige quel tipo di fotografia che è in bilico tra la voglia di rappresentare la realtà e il desiderio di trascenderla.

Ama profondamente il genere e cerca di condividerlo tramite l’insegnamento, è docente presso Officine Fotografiche. Vincitore del Leica Talent 2014 è docente della prestigiosa Leica Akademie

www.stefanomirabella.com

COSTI:

Il corso si svolgerà sulla piattaforma Zoom e ha un costo di 175€+25€ di tesseramento a Magazzini Fotografici. PROMO 130€, con inclusa tessera associativa a Magazzini Fotografici, per le iscrizioni effettuate entro il 18 settembre 2021.

PER ISCRIVERSI BASTA SEGUIRE I SEGUENTI PASSAGGI:

1) Scegliete la modalità di pagamento che preferite:

BONIFICO

IBAN: IT 57 V 01030 03402 000063373912

CAUSALE: Iscrizione Webinar Street Photography  + Nome e Cognome iscritto
Magazzini della foto
Associazione di promozione sociale
Via San Giovanni in Porta, 32 – 80138, Napoli
C.F./P.Iva 95227840634

oppure

PAYPAL (+ 5 Euro di commissione)
info@magazzinifotografici.it

2) Inviateci una mail a magazzinifotografici@gmail.com con lo screen dell’effettuato pagamento e questo modulo compilato http://www.magazzinifotografici.it/wp-content/uploads/2021/01/Modulo-soci-privacy.pdf
indicando:
Nome e Cognome – Data di nascita – Luogo – Email  – Tel

3) Scaricate gratuitamente Zoom zoom.us e ad iscrizione effettuata, il giorno dell’evento, riceverete un link per il webinar.
Assicuratevi di avere un buona connessione, mettetevi comodi e buona lezione!

Per maggiori informazioni:
328 76 66 584
magazzinifotografici@gmail.com

immagine per sito MAG

Acquista le immagini di Archivio Magazzini, il progetto a lungo termine che riporta alla luce prezioso materiale fotografico vintage.

Archivio Magazzini, progetto ideato e realizzato da Yvonne De Rosa – art director di Magazzini Fotografici, è incentrato sul recupero e riutilizzo di materiale fotografico. Le immagini riportano alla luce uno straordinario patrimonio culturale: tra le prime foto digitalizzate, rimaste inedite per oltre 60 anni, figurano personaggi come Nino Taranto e Sophia Loren, Anna Magnani e il sindaco Valenzi, Edoardo de Filippo e i Kennedy, passando per un vero e proprio spaccato di vita del nostro territorio con una sequenza di ritratti in bianco e nero che portano con sé tutto il fascino dei tempi passati.

Il progetto ARCHIVIO MAGAZZINI ha l’obiettivo di recuperare oltre 10.000 negativi ritrovati in una scatola e salvati dalle intemperie, appartenenti ad un (sino ad ora) ignoto degli anni 50’, attraverso un lungo lavoro di restauro e digitalizzazione. Acquistando una delle immagini sosterrai l’intero progetto. 

Specifiche tecniche:

dimensioni circa 50x50cm e 70x70cm

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le immagini disponibili:
magazzinifotografici@gmail.com

DSC_5805-1

Intimità :  è questa il tema scelto dalla direzione artistica di Magazzini Fotografici per la nuova stagione di eventi 2021/2022. A partire dal 24 settembre 2021, con l’opening della mostra di Moira Ricci “20.12.53 – 10.08.04”, prende il via un ricco programma di mostre che delineano, in una descrizione eterogenea, tutte le sfumature che si celano dietro questo termine dai molteplici significati.

Un tema che lascia volutamente spazio alle interpretazioni, con il preciso intento di portare nella programmazione, attraverso la personale lettura fotografica di autori noti ed esordienti, la complessità delle relazioni più profonde, siano esse tra esseri umani, tra uomo e natura, tra uomo e ambiente.

La pluralità di sfumature ed accezioni possibili dietro la parola intimità è volta ad approfondire proprio le relazioni umane in tutta la loro estensione, da quella affettiva e privata, a quella sociale, amichevole, pubblica.

Ad inaugurare la stagione è il viaggio emotivo nelle relazioni tra genitori e figli, più precisamente tra madre e figlia, offerto dalla delicata chiave di lettura di Moira Ricci. L’autrice nel progetto 20.12.53 – 10.08.04 crea una collisione temporale tra presente e passato, collocandosi con delicati interventi digitali nelle vecchie fotografie di famiglia, sulle tracce del legame profondo e viscerale con la propria madre, prematuramente scomparsa, le cui date di nascita e morte danno il titolo alla serie.

Seguiranno a questa prima mostra, in allestimento dal 24 settembre al 31 novembre 2021, nuove esposizioni che propongono diverse letture della tematica scelta, tra cui Lisetta Carmi con la mostra Genova, un viaggio nella città raccontata dall’autrice, un ritratto intimo dove riscoprire le non poche analogie che legano la città natale della fotografa alla nostra Napoli.

Sarà così tracciato, nel corso dell’anno, un itinerario tra lavori fotografici che si propongono di descrivere e raccontare, attraverso chiavi di lettura molte diverse tra loro, i legami affettivi più autentici, profondi ed incondizionati.

20.12.53-10.08.04 (mamma alla finestra) 12x18 cm

A partire dal 24 settembre 2021 prende il via una nuova ricca stagione di eventi ed attività legate alla promozione della fotografia nell’APS Magazzini Fotografici.

Il  tema scelto questa prossima stagione è l’intimità, argomento che lascia volutamente spazio alle interpretazioni, con il preciso intento di portare nella programmazione, attraverso la personale lettura fotografica di autori noti ed esordienti, la complessità delle relazioni più profonde, siano esse tra esseri umani, tra uomo e natura, tra uomo e ambiente.

unnamed (1.1)Ad inaugurare la stagione è il viaggio emotivo nelle relazioni tra genitori e figli, più precisamente tra madre e figlia, offerto dalla delicata chiave di lettura di Moira Ricci. L’autrice nel progetto 20.12.53 – 10.08.04 crea una collisione temporale tra presente e passato, collocandosi con delicati interventi digitali nelle vecchie fotografie di famiglia, sulle tracce del legame profondo e viscerale con la propria madre, prematuramente scomparsa, le cui date di nascita e morte danno il titolo alla serie.

Un lavoro di recupero e memoria, lungo dieci anni e concluso nel 2014, che inizia subito dopo la scomparsa della madre, nel tentativo di ritrovare, attraverso il ricordo, del tempo da trascorrere insieme: “Avevo un bisogno insopportabile di vederla viva, di poterla riavere e di recuperare il tempo che ho passato senza di lei. Le fotografie in cui era presente mia madre mi sembravano l’unica realtà in cui volevo essere o l’unica possibilità che avevo di entrarvi per un breve momento”.

L’artista rielabora digitalmente foto intime e familiari ritrovate in vecchi album, inserendo la sua figura accanto aunnamed quella della madre, cui rivolge sempre lo sguardo, pur rimanendo esterna al contesto. La incontra così virtualmente, in diversi momenti della sua vita e prima della sua improvvisa scomparsa, eludendo in questo modo ogni distanza temporale.
Ad ogni immagine rielaborata dall’artista corrisponde un’analisi attenta del luogo e dello spazio, che tiene in considerazione la luce, le altre persone e la posizione da occupare all’interno di ogni fotografia. Per entrare in questi ricordi, Moira Ricci, trasforma la sua immagine vestendo abiti, suoi e di sua madre, in linea con l’epoca della foto, nel tentativo di entrare con rispetto e delicatezza nei contesti e nelle ambientazioni originali.

Moira Ricci (Italia, 1977) vive e lavora in Italia. La sua ricerca artistica è principalmente incentrata sul riferimento autobiografico. Ad interessarle sono tematiche legate alla formazione delle identità individuali e sociali, alla storia familiare, al concetto di casa e terra e allo speciale legame umano che si instaura con questi. A tal fine sfrutta gli strumenti messi a disposizione dalla tecnologia per rafforzare il suo personale discorso sull’immagine  popolare. Per raccontare eventi personali e storie, sceglie un approccio olistico in grado di offrirle una visione completa e non discontinua sulla totalità dei ricordi e dei frammenti presenti nella memoria.

L’immagine, diversamente dalle parole, è fin dalla sua infanzia lo strumento con cui riesce più facilmente ad esprimere opinioni e punti di vista. Un linguaggio semplice ed immediato di cui predilige la fotografia e il video.

I suoi lavori sono stati esposti in importanti musei di tutto il mondo. Tra le sue mostre in Italia e all’estero ricordiamo: Marubi National Museum of Photography, Shkodër, Albania (2018); Palazzo delle Esposizioni, Roma, Italia (2016); La Triennale, Milano, Italia (2016); Istituto Italiano di Cultura, Londra, Inghilterra (2016); Song Eun Art Space, Seoul, Corea del Sud (2014); Futura Center for Contemporary Art, Praga, Česko-Slovensko (2012); Centro Culturale Montehermoso Kulturunea, Vitoria-Gasteiz, Espana (2011); Le Festival D’Arts Visuels Images, Vevey, Suisse (2010); Musée des beaux-arts, Quimper, Francia (2010); Strozzina – Palazzo Strozzi, Firenze, Italia (2009); Fotografia Les Rencontres D’Arles, Arles, Francia (2009); Location1’s Gallery, New York (2008).

immagine per sito MAG

5 luglio – 31 dicembre 2021
Centro Commerciale Jambo

Diego Armando Maradona
Il riscatto di una città attraverso lo sport

una mostra di Sergio Siano
a cura di Yvonne De Rosa

Magazzini Fotografici ha preso parte, con la curatela dell’ art director Yvonne De Rosa  ad un grande tributo al Dio del calcio, con la mostra degli scatti di Sergio Siano “Diego Armando Maradona: il riscatto sociale attraverso lo sport”.

Dal 5 luglio al 31 dicembre 2021 la mostra sarà visitabile presso il Centro Commerciale Jambo1, di Trentola Ducenta, un bene confiscato alla camorra che ogni anno propone iniziative culturali che hanno l’obiettivo di riportare arte e bellezza in questi spazi.

Sarà il ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, lunedì 5 luglio alle ore 11:00, ad inaugurare la mostra. Una presenza importante e simbolica quella del responsabile del Viminale, chiamata a tagliare il nastro in una struttura confiscata alla criminalità organizzata.

Dopo l’inaugurazione, alle 14:00, si svolgerà una tavola rotonda dal tema “Il riscatto sociale attraverso lo sport”, moderata da Marino Bartoletti. Interverranno: Salvatore Scarpa, (amministratore Jambo1), Yvonne De Rosa (curatrice), Sergio Siano (fotografo), il prefetto Bruno Frattasi (capo di gabinetto Ministero degli Interni) ed Enzo D’Errico (direttore Corriere del Mezzogiorno). In collegamento ci saranno Edy Reja (ct Albania) e Walter Mazzarri (ex allenatore Ssc Napoli). Tra gli invitati anche il presidente della Ssc Napoli, Aurelio De Laurentiis. Inoltre, saranno ospiti dell’evento: Diego Armando Maradona Junior, Giuseppe Bruscolotti (capitano storico Ssc Napoli), Oscar Nicolaus (fondatore Te Diegum), oltre a personalità del mondo del giornalismo, dell’imprenditoria e dello sport.

“Mi sono avvicinata a questo lavoro – dichiara Yvonne De Rosa, curatrice della mostra – con l’obiettivo di raccogliere e creare una vera e propria sintesi di ciò che è oggi documento storico di quel tempo. Ho inoltre cercato di lavorare soprattutto al recupero di immagini che parlassero dell’identità collettiva di un popolo e di un avvenimento che ha interessato un’intera società, andando ben oltre i confini dalla mera realtà calcistica”.

L’esposizione, che durerà fino al 31 dicembre, con ingresso gratuito, celebrerà e ripercorrerà la brillante carriera del fuoriclasse sudamericano ma anche il tormentato vissuto del Dio del calcio, simbolo e icona del popolo napoletano e della sua Argentina.

La mostra, organizzata ed ideata da una collaborazione tra l’Aps Magazzini Fotografici di Yvonne De Rosa e il Centro Commerciale Jambo 1, guidato dal dottor Salvatore Scarpa, racconta la storia di Diego Armando Maradona attraverso gli scatti di Sergio Siano, fotoreporter a bordo campo, nei migliori anni del Pibe de oro.

Saranno 134 le fotografie esposte, molte delle quali inedite, che narrano il percorso del fuoriclasse argentino, dalle imprese sul manto verde alla celebrazione dei tifosi per le sue gesta.

La mostra, inoltre, è anche un’occasione per raccogliere fondi a favore dei più bisognosi. Infatti sarà in vendita un libro dedicato alla rassegna, il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza.

“La mostra fotografica dedicata a Maradona – sottolinea l’amministratore del Jambo1, dottor Salvatore Scarpa – conferma il leitmotiv che da sempre accompagna questa amministrazione nella gestione del centro commerciale: la voglia di riscatto, la stessa che anima gli abitanti di questo territorio, troppe volte martoriato e malamente etichettato. Gli abitanti di questi territori meritano come e più di altri, una nuova esperienza umana, una nuova visione delle cose, meritano che vengano offerte nuove possibilità culturali, nuovi orizzonti che cambino in loro la prospettive del futuro”.

 

immagine per sito MAG (1)

Tra reportage e documentary, un’esclusiva masterclass con Tiziana Faraoni, Giulio Piscitelli e Lina Pallotta.

Il 27, 28, 29 settembre 2021, dalle 19:00 alle 20:30, abbiamo il piacere di ospitare tre docenti d’eccezione, Tiziana Faraoni, Giulio Piscitelli e Lina Pallotta, per una nuova imperdibile masterclass online dedicata al mondo del fotoreportage. Tre diverse lezioni, con altrettanti autorevoli docenti, per approfondire dinamiche, attori e metodologie della fotografia giornalistica e documentaria.

Quali sono le competenze necessarie ad intraprendere un percorso professionale all’interno della fotografia giornalistica?
Come si struttura e sviluppa lo storytelling intorno ad un reportage?
Qual è la tradizione visiva ad oggi dominante e quali le dinamiche che definiscono il potenziale cambiamento nel racconto documentario?

Un percorso pensato per analizzare la scena fotografica documentaria contemporanea attraverso le preziose e pluriennali esperienze di tre protagonisti del settore:

  • Si parte il 27 settembre con la lezione della curatrice e photoeditor Tiziana Faraoni, dove analizzeremo nel dettaglio l’importante ruolo del photoeditor, figura centrale nelle agenzie fotografiche e nelle redazioni giornalistiche, e le dinamiche dietro la selezione e l’editing nella fotografia documentaria. Parleremo inoltre, in maniera approfondita, del rapporto tra fotografia e parola scritta, tra narrazione giornalistica e fotografica.
  • Proseguiamo il 28 settembre con la lezione del fotoreporter Giulio Piscitelli, con cui parleremo di documentazione fotografica come memoria e approfondimento. Tema centrale di questa seconda lezione è il fotoreportage, analizzato come forma di testimonianza e narrazione di un evento o di un fenomeno sociale e di attualità.
    Nel corso della lezione dedicheremo un approfondimento alle modalità di sviluppo e narrazione delle storie attraverso la variazione dell’approccio fotografico utilizzato.
  • La terza lezione, prevista per il 29 settembre è con la fotografa e docente Lina Pallotta. L’incontro è finalizzato ad evidenziare i nodi essenziali e le problematicità delle pratiche fotografiche del momento, con un focus sul mondo della fotografia documentaria e delle molteplici forme narrative contemporanee. Nel corso della lezione ci dedicheremo, tra le altre cose, ad una riflessione critica sulla tradizione visiva dominante, legata alla fotografia del disastro e al racconto di catastrofi e calamità. Parleremo inoltre del delicato tema del racconto non stereotipato dietro problematiche di genere, razza, classe e diversità culturale.

CONOSCIAMO I DOCENTI:

Tiziana FaraoniTIZIANA FARAONI nasce a Roma nel 1971. Dopo studi di architettura e fotografia nel 1995 entra nello staff dell’agenzia fotogiornalistica Grazia Neri in cui rimane fino al 2004, occupandosi di editing, produzione, gestione e selezione di agenzie fotografiche e freelance italiani e stranieri. Coordinatrice di progetti speciali e libri (Pirelli, Tim) e responsabile della gestione dei rapporti con picture editors di diverse testate.
Dal 2004 partecipa a giurie di premi fotografici italiani e internazionali (Getty Images Grants, Visa pour L’Image,National Geographic Italia, Premio Yann Geffroy, Premio Talento FNAC, OAX Biennale fotografia Oaxaca…).
Dal 2004 a marzo 2008 è stata photo editor del supplemento settimanale del quotidiano La Repubblica  “D-La Repubblica delle Donne”, e grazie a questa esperienza diventa giornalista nel 2006.
Ha tenuto e tiene lezioni in diverse scuole e università ( Ied, Luiss Università La Sapienza, Tobagi) e nel 2011 viene invitata dal Festival della Letteratura di Viaggio a Roma per la sua prima “lectio magistralis”.
Cura da anni mostre e libri fotografici e dal 2012 al 2016 è  stato il direttore artistico del festival di fotografia Fotoleggendo,
Dal 2008  è la picture editor responsabile del più importante news magazine italiano “l’Espresso” e dal 2011 insegna nella scuola di fotografia Officine Fotografiche a Roma. Parallelamente a L’Espresso dal 2018 è il picture editor responsabile della rivista ufficiale della Ferrari TOFM ( The Official Ferrari Magazine).
Da anni partecipa a diversi festival di fotografia in qualità di lettrice portfolio. Tiene conferenze e workshop sull’editing e la narrazione fotografica.

Giulio Piscitelli, Naples.

GIULIO PISCITELLI (1981, Napoli), dopo una laurea in Scienze della Comunicazione, si è avvicinato al fotogiornalismo collaborando con agenzie di stampa italiane ed estere. Da allora il suo lavoro è principalmente legato ad argomenti di attualità e negli ultimi anni si è concentrato principalmente sul tema dell’immigrazione, producendo il suo primo e in corso progetto a lungo termine “Harraga”.
Nel corso degli anni ha ampliato i suoi interessi coprendo notizie e storie internazionali in Italia e all’estero per diversi giornali e riviste.
Dal 2013 è rappresentato dall’agenzia CONTRASTO.
Tra le sue mostre più recenti ricordiamo le mostre personali alla Forma Meravigli Gallery Milan,  nel 2017, alla Maison des Metallos Paris, nel 2017, con il progetto Harraga; alla Casa Emergency Milano nel 2018 e  Zakhem Old Truman Brewery London, nel 2019, con il progetto Zakhem.
Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti tra cui il 1st posto al Ponchielli Prize nel 2017 e il 1st posto al Lodi Festival, categoria no profit, con relativa mostra, nel 2019, con il progetto Zakhem.

linapallotta©Annakarin-Quinto LINA PALLOTTA, fotografa documentaria nata a San Salvatore Telesino (BN), Lina Pallotta si trasferisce a New York alla fine degli anni ottanta, dove si diploma in “Fotogiornalismo e Documentario fotografico” all’International Center of Photography (ICP).
Le sue opere sono state esposte in mostre personali e collettive in Europa e negli Stati Uniti, e pubblicate in riviste nazionali e internazionali: Katalog Magazin, Das Magazin, D-Woman, Marie Claire, Liberation, The Guardian.
Dalla metà degli anni 2000 tiene regolarmente seminari e conferenze per diverse istituzioni specializzate come l’International Center of Photography, l’Empire State College, di New York; Frontline Club, Londra; Frontline Club, Londra; Spazio Labo’, Bologna; Limes, Cagliari; Minimum, Palermo; e F.project – Scuola di Fotografia e Cinematografia, Bari. È membro di giurie in varie competizioni fotografiche.
Collabora con l’associazione Officine Fotografiche Roma, e RUFA Rome University of Fine Arts.
È stata la direttrice artistica di “Gazebook: Sicily Photobook Festival 2017”.
Ha ricevuto molte borse di studio e residenze, tra cui New York Foundation for the Arts Fellowship 1998 L’Atelier de Visu, Marsiglia, (2001); CASE media Fellowship, Università del Texas, El Paso (2002); Fondo per Creative Communities, Lower Manhattan Cultural Council (2003).
Nel 2014 vince il Premio Osvaldo Buzzi del “International Trophies of Photography” BN.
Le sue opere sono conservate in collezioni private e musei, come al CRAF- Centro Ricerca Archiviazione Fotografica, Spilimbergo e la Collezione Donata Pizzi.


COSTI
La masterclass ha un costo di 200€.
Promo 150€ valida fino al 2o settembre 2021.

 


PER ISCRIVERSI BASTA SEGUIRE I SEGUENTI PASSAGGI:

1) Scegliete la modalità di pagamento che preferite:
BONIFICO
IBAN: IT 57 V 01030 03402 000063373912
CAUSALE: Iscrizione Masterclass Tra reportage e documentary + Nome e Cognome iscritto
Magazzini della foto
Associazione di promozione sociale
Via San Giovanni in Porta, 32 – 80138, Napoli
C.F./P.Iva 95227840634
oppure

PAYPAL (+ 5 Euro di commissione)
info@magazzinifotografici.it

2) Inviateci una mail a magazzinifotografici@gmail.com con lo screen dell’effettuato pagamento e indicando:
Nome e Cognome – Data di nascita – Luogo – Email  – Tel

3) Scaricate gratuitamente Zoom zoom.us e ad iscrizione effettuata, il giorno dell’evento, riceverete un link per partecipare alla masterclass.

Per maggiori informazioni:
328 76 66 584
magazzinifotografici@gmail.com

immagine per sito MAG (2)

Sostieni le nostre attività portando a casa uno degli iconici scatti realizzati dall’autore negli anni d’oro della carriera di Maradona.

Le fotografie del fotoreporter Sergio Siano, negli anni Ottanta fotografo a bordo campo allo stadio San Paolo, ci consegnano una narrazione quasi filmica del calcio negli anni di Maradona. Il fuoriclasse argentino appare in queste immagini per quello che è stato: un grande atleta, un riferimento per i compagni di squadra, un simpatico giullare sull’erba del Centro Paradiso. Le fotografie realizzate da Sergio Siano raccontano inoltre una Napoli nei giorni delle vittorie sportive: non i soliti stereotipi sul campione argentino e sul folclore di Napoli, ma un semplice, grande ricordo per chi c’era o ne ha soltanto sentito parlare.

Le fotografie sono in tiratura limitata, accompagnate da un certificato di autenticità firmato dall’autore.

 

Specifiche tecniche:

Gallery edition
Tiratura 1/100
dimensioni circa 20x30cm e 30x40cm

Limited edition
Tiratura 1/5
dimensioni circa 90x60cm

Per maggiori informazioni e per conoscere tutte le immagini disponibili:
magazzinifotografici@gmail.com

 

IMG-20210613-WA0015

Link alla diretta Zoom: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_O-28HcXeRymPDnzFwiIhfA

Ottava puntata per Show&Tell: il 17 giugno alle 18:30 siamo in diretta Facebook e Zoom con Simona Filippini, Chiara Capodici, Silvana Bonfili con un intervento dal titolo: “IL FASCINO PER IL PICCOLO FORMATO. Tra sintesi narrativa ed intimità emotive”.

“Lavorare con la polaroid significa provare ad afferrare lo scorrere di un fiume, fermarlo per vederlo subito emergere, a volte quasi come pura astrazione, in una visione ampia che respira avvicinando l’antico, il monumentale, il contemporaneo e i dettagli che fanno la vita quotidiana, il familiare e quanto ancora sembra sconosciuto.” Chiara Capodici

CONOSCIAMO LE NOSTRE OSPITI:

Silvana Bonfili
Curatrice storica dell’arte con particolare attenzione per la fotografia, dal 1980 è stata responsabile di settori storico artistici nei maggiori musei della Sovrintendenza Capitolina di Roma (Museo di Roma, Gam galleria d’arte moderna e contemporanea, MACRO, Museo e Archivio della Scuola Romana). Dal 2012 al 2020, è stata responsabile del Museo di Roma in Trastevere, per il quale ha selezionato , ideato, organizzato e curato scientificamente oltre cento progetti tra esposizioni, convegni, incontri didattici e specialistici, presentazioni di libri, di fotografia e arte visuale e linguaggi contemporanei ( Lee Jeffries. Homless, 2013,Gabriele Stabile ,Refugee Hotel, 2014, Paola Binante, Generazioni, pluralità del femminile,2014, Lisetta Carmi, La bellezza della verità, 2018-2019, Taccuini romani. Vedute di Diego Angeli e visioni di Simona Filippini, 2019-2020, Chiamala Roma, fotografie di Sandro Becchetti 1968-2013, 2021).
Ha partecipato e partecipa quale membro di giuria o commissione di bandi e premi artistici e fotografici . Dall’ottobre 2020 continua, da curatrice indipendente, il lavoro di progettazione e curatela di eventi espositivi, culturali ed editoriali di arte del Novecento e contemporanea e di fotografia.

Chiara Capodici
Si occupa di fotografia dal 2005, dedicandosi soprattutto alla progettazione di mostre e ai libri fotografici.
Dopo un’esperienza nell’ambito della produzione e della comunicazione all’interno di Zoneattive, è stata assistente alla direzione artistica di Fotografia- festival internazionale di Roma dal 2006-2008. Dal 2009 al 2016, come parte del duo 3/3 – studio di progettazione fotografica, ha incentrato il proprio lavoro sulla produzione e curatela di libri fotografici e la realizzazione di mostre e workshop in Italia e all’estero, con una particolare attenzione al mondo dell’editoria. A gennaio 2017 ha aperto Leporello, una libreria dedicata all’editoria fotografica, come base e punto di connessione con libri di grafica, architettura, illustrazione e saggistica; uno spazio espositivo e un luogo di progettazione dedicato ai libri e alle immagini, che si occupa di promuovere e diffondere un approccio multidisciplinare e trasversale alla cultura visiva.

Simona Filippini
Laureata al Dams con una tesi in Storia e critica della Fotografia, diplomata presso l’istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma nel 1988 ed è l’assistente di Paolo Roversi a Parigi dal 1989 al 1991.
Collabora assiduamente con numerose aziende nazionali e internazionali, pubblica testi e fotografie su Sette del Corriere della Sera, Venerdì di Repubblica, L’Unità, Le Città Nuove, DWF, Nouvel Observateur, tra i magazine più importanti.
Nel 2008 fonda l’associazione CAMERA 21- fotografia contemporanea.
Cura il progetto DI LEI, donne globali raccontano, nel quale 10 donne immigrate raccontano fotograficamente il quotidiano delle famiglie italiane presso le quali lavorano, ne cura la mostra a Palazzo Valentini a Roma e il catalogo ed. Iacobelli (2009).
Il progetto è stato esposto in numerose città italiane ed estere.
Idea il progetto partecipato Femminile, plurale, dove 72 donne di ogni età fotografano la parte di corpo che preferiscono di sé, ne cura la mostra e il catalogo ed. Iacobelli (2010).
Idea il progetto partecipato BOX21, ritratti in piazza, realizzato in numerosi festival sul territorio nazionale.
È regista e co-regista dei cortometraggi Italiani per Costituzione e 25, 2013. A Scuola anch’io, 2018. 42 gradi Nord/12 gradi Est, 2019
Collabora con numerosi istituti scolastici pubblici e privati presso i quali cura seminari e laboratori di educazione all’immagine.
Dal 2016 è docente di fotografia presso Officine Fotografiche Roma, dove cura i corsi dedicati ai bambini e agli adolescenti.

La diretta sarà trasmessa sulla pagina facebook di Magazzini Fotografici e su Zoom a questo link: https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_O-28HcXeRymPDnzFwiIhfA

Per maggiori informazioni:
magazzinifotografici@gmail.com