IMMAGINI EVIDENZA SITO MAGAZZINI 2

Lo SHOW: POP by Brian Griffin

e la presentazione della omonima monografia con i testi di  Terry Rawlings e Paul Gorman inaugurerà

 Sabato 2 Dicembre 2017 a Magazzini Fotografici

info:

opening_ sabato 02 dicembre 2017 alle 19.00 chiusura : Lunedì 05 marzo 2018

Il 3 Dicembre 2017, dalle 11.00 alle 19.00 Magazzini Fotografici sarà sede della masterclass
Brian Griffin nasce a Birmingham nel 1948.
 
É stato definito dalla rivista British Journal of Photography come il fotografo britannico più imprevedibile e influente degli ultimi decenni. Usando il linguaggio della fotografia commerciale, ha dato vita a uno stile molto personale.
 
Chi non conosce Brian Griffin avrà sicuramente visto una delle sue produzioni come fotografo musicale. Infatti ha collaborato con artisti che hanno definito il pop degli anni ottanta come Elvis Costello, Devo, Siouxsie & the Banshees, The Clash e i Queen. Sua è la copertina di Ocean rain degli Echo & the Bunnymen ma soprattutto Griffin ha modellato l’immagine degli esordi di un allora giovane gruppo synth pop di Basildon: i Depeche Mode.
 
Masterclass
La masterclass approfondisce il tema del ritratto fotografico, argomento che Brian Griffin ha più volte trattato durante il suo lavoro e che è riuscito a personalizzare secondo uno stile totalmente innovativo.
 
Il programma della giornata si dividerà in quattro parti:
 
– Introduzione e presentazione a cura di Brian Griffin;
– presentazione di ogni partecipante e del suo portfolio (E’ consigliabile inviare preventivamente il portfolio con massimo 20 immagini a eventi@magazzinifotografici.it);
– lezione teorica di Brian Griffin;
– shooting all’aperto dove verrà richiesto ai partecipanti di scattare un ritratto da consegnare come compito. Il ritratto dovrà essere impostato e controllato in ogni suo dettaglio dal partecipante secondo le linee guida date da Brian Griffin;
– un parte finale dedicata alla critica ed estetica dell’immagine da condividere con il fotografo. Un momento di crescita e miglioramento.
 
Porta con te:
– macchina fotografica;
– computer;
– chiavetta usb con il portfolio.
 
Prezzo: in occasione del Black Friday il costo del workshop sarà di SOLI €130 a persona, prezzo valido fino a domenica 26 novembre.
Per le iscrizioni successive a questa data il prezzo è di €150.
 
Il prezzo della masterclass comprende:
– pranzo
– tessera associati di Magazzini Fotografici;
– il nuovissimo libro di Brian Griffin “POP”, autografato dall’autore;
– lettura portfolio.
 
Per iscrizioni e/o informazioni eventi@magazzinifotografici.it

Elvis Costello@BrianGriffin

IMMAGINI EVIDENZA SITO MAGAZZINI 2
Dal 2002 l’International Photography Awards ™ è una competizione annuale per fotografi professionisti e non, tra le più ambiziose e complete nel mondo della fotografia.

BEST OF SHOW

Ogni anno, l’IPA invita un curatore affermato a selezionare circa 50 immagini e ad assegnare dei premi ai migliori fotografi.  I vincitori avranno poi la possibilità di esporre in una mostra esclusiva a New York, durante la settimana di gala del noto Lucie Awards.

Il Best of Show di quest’anno è curato da Patrizia Lanza di Annenberg space for photography (Los Angeles) e ospitato in diversi paesi e gallerie, in occasione di festival ed eventi.

Magazzini Fotografici il 24 Novembre alle ore 19.00 sarà la location scelta per la tappa a Napoli del best of show 2017. Durante l’inaugurazione sarà presente Hossein Farmani, fotografo internazionale, curatore di esposizioni e gallerie d’arte, filantropo, fondatore e Presidente del Lucie Awards a New York. 

Gli autori in mostra:

Ulla Lohmann, Alain Schroeder, Divyakant Solanki, Sandro, Maurice Ressel, Arnaud Finistre, Jonathan Bachman, Kate Geraghty, Paolo Marchetti, Chris Gordaneer, Alex Timmermans, Onni Wiljami Kinnunen, Marcin & Sylwia Ciesielski, Rob Gregory, Ilaria Magliocchetti Lombi, PINCH / Martin Tremblay, Arjun Mark, Danny Yen Sin Wong, Alice van Kempen, Diana Bagnoli, Anya Anti, Andrea Fremiotti, Marcin Borun, Bart Heynen, Andrea Francolini, Christian Vizl, Christopher Morris, Argus Paul Estabrook, Tam Ming Keung, Manel Quiros, Renee Capozzola, Dag Ole Nordhaug, Placido Faranda, Leslie Hall Brown, Pistolwish, Frederic Aranda, Claudia Hans, Clyde Butcher, David Bacon, David Zimmerman, Christiaan van Heijst, Andy Yeung, Karen Divine.

La mostra sarà composta da 45 stampe del concorso principale e da 12 stampe provenienti dai contest indetti in Cina, Filippine, Russia e Spagna.

 

PRESENTAZIONE DEL VOLUME ”CLIMATE SMART EVOLUTION

In contemporanea, durante l’inaugurazione del Best of Show, a Magazzini Fotografici sarà presentato il volume “Climate Smart Evolution”, curato dalla ricercatrice Silvia Gaiani e dal curatore Hossein Farmani.

Il catalogo fotografico è un prodotto editoriale corale che unisce arte fotografica e prestigio scientifico a qualificate testimonianze di esperti coinvolti nella lotta all’emergenza climatica.

Il progetto ha come obiettivo quello di alzare la soglia dell’attenzione su una serie di temi, tra cui le emergenze climatiche, la sostenibilità ambientale, l’economia verde e circolare e le questioni energetiche. Vuole quindi facilitare la diffusione delle informazioni attraverso 40 immagini scattate da maestri della fotografia tra i più famosi a livello mondiale ed attraverso i testi che le accompagnano, scritti da Silvia Gaiani e frutto di un’appassionata ricerca nel settore della sostenibilità, della ricerca scientifica ed applicata.

La sezione fotografica presenta molte immagini della mostra Addressing Climate Change Legacy allestita da Hossein Farmani e Susan Baraz per i capi di stato a Parigi COP 21, la conferenza sul clima svoltasi a Parigi nel 2015. Sono immagini che testimoniano quanto di catastrofico sta avvenendo attualmente nel mondo.

Tra gli autori presenti nel libro:

Andrea Alessio, Artistide Economopoulos, Wangling, Brent Lewin, David Burdeny, Colin Finlay, Gerd Ludwig,  Emmanuel Coupe-Kalomiris, Matthew Turley, Sebastião Salgado, Simon Harsent, Rudi Dundas, Steve McCurry, Yvonne De Rosa (founder e art director di Magazzini Fotografici), Jose Francisco, Kensuke Suzuki, James Balog, Paul Souders, Alixandra Fazzina, Johannes Frank.

Sostenitori e partner di questa pubblicazione:

La Presidenza del Consiglio dei Ministri; il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio  e del mare per il patrocinio alla rassegna Circolaria promossa dall’Organizzazione non Governativa e-qo e dal Comune di Sasso Marconi; Coopfond e Consorzio Nazionale Servizi che con il “Progetto di monitoraggio di nuovi mercati” hanno reso possibile l’apertura del Centro Europeo per l’economia circolare di Sasso Marconi, Italia; Alfawasserman che ha contribuito a finanziare il lavoro dei ricercatori per la produzione del testo; Ibimet, Istituto di biometereologia di CNR, parte del progetto europeo CLIMATE KIC.

Dal 24 al 26 novembre 2017

Inaugurazione 24 novembre 2017-  h19.00

25 novembre 2017 h11.00-19.00

26 novembre 2017 h10.30-14.30

eventi@magazzinifotografici.it

+39 331 35 48 243

 

FOTOfieraMAGAZZINI 3

Ritorna FotoFieraMagazzini, quest’anno giunta alla sua seconda edizione.

L’evento nasce dalla volontà di Magazzini Fotografici di mettere insieme le eccellenze territoriali e non solo in una fiera dedicata alla fotografia.

FotoFieraMagazzini offre ai propri visitatori la possibilità di acquistare fotografie e supportare un collezionismo consapevole, adatto a tutti, con opere di autori affermati e giovani talenti selezionati con cura dal team di Magazzini Fotografici.

QUANDO

dal 17 al 19 dicembre 2017

DOVE

Via S.Giovanni in Porta, 32

80138, Napoli

Sono aperte le iscrizioni per gli aspiranti espositori!

 

COME PARTECIPARE

Per partecipare alla seconda edizione di FotoFieraMagazzini invia un portfolio in formato pdf con un max di 20 immagini, le migliori 8 proposte comporranno il panel di quest’anno!

Inviare una email a eventi@magazzinifotografici.it per richiedere il form da compilare e proporre la tua partecipazione.

Solo ad accettazione verrà richiesto di effettuare il pagamento per prenotare la propria postazione.

 

TIPOLOGIE DI ESPOSIZIONE

Le foto di ogni espositore potranno essere esposte in uno dei seguenti modi:

1) N.1 Muro/Arco: questa sarà l’unica parete espositiva/postazione che verrà gratuitamente assegnata da Magazzini alla migliore proposta ricevuta;

2) N.2 tavoli da 1m x 1m circa €20 al giorno*;

3) N.5 pareti per allestimento di L2m x H3m €30 al giorno*.

Per un totale di 8 diversi espositori.

Nel form inviato alle proposte selezionate sarà possibile esprimere la propria preferenza riguardo la scelta della postazione (tra tavoli o pareti) che verrà poi in seguito valutata dal team di Magazzini Fotografici.

 

Tutti le postazioni includono:

– Illuminazione

-1 sgabello

-1 presa elettrica

-WI-FI

-coffee break

TERMINE PER LE CANDIDATURE

Puoi inviare la tua candidatura fino al 4 dicembre 2017 

PER INFO

eventi@magazzinifotografici.it

+39 3313548243

 

*(contributo a sostegno delle attività di magazzini)

Magazzini Fotografici è un’associazione no profit che promuove la fotografia, ogni ulteriore contributo, sia in denaro che in diffusione delle nostre iniziative, è a sostegno delle attività organizzate. Aiutaci a crescere!

Salvador de Bahia, Brasil, febrero 2010, dos chico se droga en pleno centro de la ciudad

Giovedì 16 novembre, alle ore 18.30, Valerio Bispuri presenterà a Magazzini Fotografici il suo secondo libro Paco. 
Paco, il cui nome si riferisce a una droga devastante nata in Sudamerica, è il reportage a cui il fotografo ha lavorato per 14 anni.
Diffusosi a partire dagli anni Novanta soprattutto nei bassifondi di Buenos Aires e – in seguito – nelle favelas e nelle periferie di tutto il Sudamerica, il consumo di paco è aumentato notevolmente agli inizi del duemila.
Valerio Bispuri è riuscito a farsi accompagnare in una di quelle che vengono chiamate le cucine della droga e ha fotografato le vite distrutte dei consumatori di paco.

Interverrà, insieme all’artista, Alessandra Coppola del Corriere della Sera.

22540198_823678224423588_2769632093702164580_n

Luca Matarazzo, nato a Milano nel 1982, è un fotoreporter italiano. Da anni collabora con i principali quotidiani e settimanali nazionali. Ha seguito alcuni tra i maggiori avvenimenti italiani e internazionali, dagli attentati terroristici di Parigi al Bataclan e allo Stade de France del novembre 2015, agli sgomberi della Jungle di Calais, nel febbraio scorso. Ha vinto il “PremioGuido Vergani – Cronista dell’anno 2016″.
La serie di istantanee eromata esplorano l’esibizionismo e voyeurismo al tempo dei selfie. Sono immagini in cui le luci non vogliono nascondere, ma mettere a nudo personalità e forme: il risultato è schietto, a volte volgare, ma capace di riportare realtà e spontaneità. Il soggetto, nelle intenzioni del progetto, si spoglia delle proprie ansie ponendosi senza veli e censure davanti all’obiettivo. Ma la storia raccontata dalle fotografie nasce dopo una riflessione precedente allo shooting, in cui fondamentali sono il rapporto e la relazione con il soggetto, a cui non vengono date indicazioni su come comportarsi davanti all’obiettivo. Il risultato è fatto di scatti non posati, che diventano il reportage di questa relazione. La provocazione, data dalle inquadrature esplicite, non è l’unico intento della serie eromata, che vuole anche dare spunti di riflessione sul tema dell’arte e della sensualità maschile e femminile nella società. L’intento è opporsi a un genere fotografico in cui si tende a creare un’immagine patinata e idealizzata dell’erotismo, della sessualità e dell’immaginario ad esse legato. Alcune istantanee sono state scelte per la mostra “Raw Beauty” tenutasi ad Amsterdam e per il libro “RAW Beauties- A Polaroid Project”, a cura di Martijn Wanrooij della Wanrooij Gallery) e Han Boersma della gallery “Raw Beauty”.
A Maggio ha partecipato alla mostra “Me, you, us, in a paraphilic continuum” presso la HomemadeGalley, una parete è stata ricoperta da 120 istantanee.
A Giugno ha partecipato al “Dirty Festival” al Leoncavallo con un pannello di 1,5×1 metri con un insieme di 76 foto che rappresentano canoni estetici alternativi

In occasione della mostra, Luca Matarazzo e Raffaele Monaco terranno un workshop dal titolo “Il mondo istantaneo” previsto per sabato 4 novembre e domenica 5 novembre 2017

PRIMO GIORNO
-Breve introduzione sulle macchina fotografiche e pellicole in commercio
-Tecniche di scatto e scelta del mezzo migliore per realizzarlo
-Il linguaggio e la progettazione fotografica
-I problemi giuridici intorno alla realizzazione ed alla utilizzazione delle foto
-Shooting outdoor

SECONDO GIORNO
-Verifica delle foto realizzate il giorno precedente
-Analisi delle problematiche tecniche e di linguaggio
-Shooting indoor
-Scelta e discussione sulle foto al fine di realizzare una serie e/o progetto

Date sabato 4 e domenica 5 novembre 2017
Orari dalle 11.00 alle 17.00
Prezzi €80 per ogni partecipante
Nel prezzo del workshop è inclusa la tessera annuale di Magazzini Fotografici e il coffee break per entrambi i giorni

Per iscrizioni e/o informazioni luca_mata@me.com oppure raffamuffin@yahoo.i

 

Magazzini Fotografici presenta Blade Diary, il progetto fotografico di Pietro Firrincieli.
Pietro è un fotografo italiano, classe 1985 e blader fin dall’età di 11 anni. Tra le sue esperienze un Master in fotogiornalismo all’Agenzia Contrasto di Milano e una lunga permanenza a CESURA LAB, collettivo di fotogiornalismo fondato da Alex Majoli.
I suoi progetti artistici sono stati pubblicati da diverse testate giornalistiche nazionali ed internazionali.
Per Pietro il blading è la filosofia di vita che meglio ha risposto alle sue personali esigenze. Per la sua passione rinuncia infatti ad una vita apparentemente “perfetta” fatta di un lavoro sicuro, una fissa dimora ed una relazione stabile.

Alla base di questa scelta c’è l’idea di un progetto importante, nato per documentare il mondo, all’epoca ancora inesplorato, dei bladers.
BLADE DIARY è il punto d’arrivo di questo progetto iniziato nel 2011, completamente auto prodotto.
Un progetto on the road fatto di fotografia, di car pooling e di coach surfing, ancora lontani dalla loro accezione di servizio digitale, e di viaggi a bordo di un furgone che toccano molte parti del mondo iniziando dall’Europa, passando per gli Stati Uniti e il Messico, tutto per mostrare gli aspetti più intimi e nascosti della cultura underground dei bladers.
BLADE DIARY è il primo libro esistente sulla cultura del blading e Magazzini Fotografici per la prima volta dedicherà oltre un mese ad un’esposizione che approfondisce questo tema.
cover
1-baLaura Pannack è una fotografa riconosciuta a livello internazionale la cui ricerca combina la passione per la psicologia alla fotografia, esplorando la complessa relazione tra il soggetto ed il fotografo.
I suoi lavori sono stati esposti alla National Portrait Gallery, alla House of Parliament, alla Somerset House e al Royal Festival Hall a Londra.         

Read more